Motivi per aprire un e-commerce

In tempi di crisi molti negozianti hanno sofferto a causa di una drastica riduzione dei guadagni, tanti altri sono stati costretti a cessare la propria attività, ma il clima di austerità non sembra aver toccato il settore del commercio online, in continua espansione.

Se abbiamo intenzione di avviare un'attività commerciale è quindi importantissimo sapere come aprire un negozio online perchè i vantaggi offerti sono molteplici: 

  1. Costo di un sito ecommerce: a differenza di un negozio fisico, un negozio virtuale non ha spese di affitto e di “mantenimento” (luce, gas, telefono, rifiuti) e non ha bisogno di molto personale, per avviarlo però è necessaria una buona piattaforma e-commerce e un buon programma per la gestione del magazzino. Se decidiamo di affidarci a uno dei marketplace già esistenti (come ebay) i costi base si limiteranno a quelli richiesti dal fornitore del servizio per mantenere “online” il negozio.
  2. Vendita diretta senza intermediari: se siamo artigiani, aprire un e-commerce ci permette di vendere il nostro prodotto al cliente finale abbattendo i costi connessi agli intermediari.
  3. Ampliamento della platea dei possibili acquirenti: i negozi fisici hanno sempre una clientela limitata, spesso occasionale, molte volte non continuativa. L’e-commerce  permette di rivolgersi a un mercato incredibilmente vasto, potenzialmente senza confini geografici e composto da potenziali acquirenti in continua crescita.
  4. Servizio 24 ore su 24: un negozio online può essere paragonato a quello sotto casa, aperto però giorno e notte. I nostri potenziali acquirenti potranno accedervi, anche solo per dare un’occhiata ai prodotti, in qualunque momento, da qualunque dispositivo (Pc, smartphone, tablet).
  5. Magazzino sotto controllo in tempo reale: aprire un negozio online permette, attraverso software gestionali dedicati, di stabilire subito quali sono i prodotti più cercati e venduti in modo da ottimizzare l’approvvigionamento per avere minori giacenze di magazzino possibile e per smaltire i prodotti meno richiesti o fine serie attraverso offerte, promozioni e sconti. L’ecommerce permette quindi anche una gestione magazzino più efficiente se si sanno sfruttare i dati in tempo reale.
  6. Burocrazia e gestione più snella: fatturazione, ordini, cataloghi, spedizioni… Tutte le attività che spesso vengono considerate più noiose, come quelle amministrative, in un sito e-commerce diventano più veloci da gestire, perché svolte direttamente e unicamente tramite piattaforma.

Fonte: danea

Volete aprire un e-commerce è pagare meno tasse?